DANZARE CECCHETTI ANCEC ITALIA

L’Associazione DANZARE CECCHETTI ANCEC ITALIA porta attualmente avanti gli stessi principi sui quali fu fondata nel 1989 da Franco De Vita e Raymond Lukens l’A.N.C.E.C. diventando un punto focale per gli insegnanti di danza in Italia
L’Associazione si ispira al patrimonio culturale ed educativo lasciato dal Maestro Enrico Cecchetti nel campo dell’Insegnamento della danza. Promuove e preserva l’insegnamento secondo il Metodo del Maestro in Italia e nel Mondo
Le finalità educative sono anche dirette allo sviluppo e alla promozione di una vera e propria cultura della danza anche tra coloro che pur non intraprendendo la carriera professionale potranno costituire un domani il pubblico attento e competente dei nostri teatri
Promuove, organizza e gestiste le proprie attività culturali, di formazione, qualificazione e aggiornamento in Italia e all’estero nei seguenti campi:

CULTURA- Ricerca – Spettacoli – Concorsi – Rassegne Teatrali – Convegni –
Conferenze – Mostre – Gestione di teatri e di scuole di danza – Pubblicazioni.

FORMAZIONE- Corsi di formazione e aggiornamento per insegnanti e allievi – Corsi di Qualificazione professionale – Corsi di educazione permanente – Stages Master classes.

EDUCAZIONE- Incontri con Associazioni collaterali specifiche in Italia e all’estero – Dibattiti -attività di formazione di insegnanti – Seminari di ricerca – Borse di studio.

Corsi e Manifestazioni

Danzare Cecchetti Ancec Italia è lieta di presentare in collaborazione con American Ballet Theatre I corsi di alta formazione per docenti ABT National Ballet Training Curriculum

Danzare Cecchetti organizza una Rassegna di scuole di formazione Cecchetti durante la Manifestazione Danza In Fiera. Saremo presenti con il nostro stand Q12 al Padiglione Spadolini, piano attico. Vi aspettiamo!!!

ll tour 2017dei nostri insegnanti nelle scuole di formazione Cecchetti continua! Non perdete questa splendida occasione di apprendimento e soprattutto divertimento!
Consultate la pagina  del sito dedicata per scoprire tutte le info

Concorso Anna Pavlova

Originariamente chiamato Concorso “RYA TERESA LEGNANI”, fondato nel 1991 e ad oggi chiamato “CONCORSO ANNA PAVLOVA” è rivolto ad allievi del Metodo Cecchetti e non a partire dagli 8 anni di età.
Nasce con l’intento di dare la possibilità ai bambini e ai ragazzi di esibirsi in scena confrontandosi con coetanei che condividono la stessa passione “la danza”.Diversi vincitori hanno avuto modo poi di avere successi in altri concorsi internazionali ed alcuni di loro hanno potuto intraprendere una carriera professionale.
Rya Teresa Legnani, a cui il concorso è stato dedicato in origine, fu una grande ballerina. Entrò alla Scuola di Ballo del Teatro La Scala nel 1922 e fu allieva diretta del Maestro Enrico Cecchetti e di Cia Fornaroli. In seguito divenne prima ballerina del Teatro La Scala di Milano e quando si ritirò dalle scene si dedicò alla coreografia lavorando nei principali teatri italiani.
Anna Pavlova, a cui il concorso è attualmente dedicato è stata la più grande ballerina del XX Secolo e l’allieva prediletta del grande maestro. Diplomatasi al Marinski a San Pietroburgo a lei il maestro si dedicò esclusivamente per vari anni e l’accompagnò in giro per il mondo.
Ancora oggi il mito della sua bravura risulta insuperato.

Enrico Cecchetti

Cenni biografici a cura di Livia Brillarelli

Enrico Cecchetti, figlio d’arte, ha debuttato a cinque anni; fin dall’ infanzia ha girato il mondo, fu famoso prima come ballerino poi come maestro
e mimo, portò il messaggio coreico italiano ovunque. Il suo metodo, oggi, ampiamente usato nei paesi anglosassoni, è alla base anche degli altri molto noti, quali Vaganova, Basarova-Miei, Lifar…
Egli appartiene ad una dinastia di ballerini civitanovesi: il padre Cesare (Civitanova Marche 1821-Torino 1899), la madre Serafina Casagli (Siena 1828-Civitanova Marche 1880), la sorella Pia (Bologna 1847-Civitanova Marche 1893), il fratello Giuseppe (Siena 1852-Torino 1934). Ballerini furono pure sua moglie Giuseppina De Maria (Torino 1857-Milano 1927), il figlio Grazioso (San Pietroburgo 1892-Torino 1965), il nipote Riccardo (figlio di Grazioso,Torino 1925-1979), la cognata Amina Rossi (moglie di Giuseppe, Bologna 1865-Milano 1936) e Maria Ambrogi ( moglie di Riccardo, Torino 1925-1991).
.Enrico Cecchetti nacque a Roma il 21 giugno 1850
in un camerino del teatro Apollo a Tor di Nona. Si iscrisse alla
scuola di Giovanni Lepri, a Firenze, nel 1864. Debuttò alla
Scala nel 1870 con La Dea Del Walhalla di Pasquale Borri, danzando
poi nei teatri più importanti. Dal 1887 al 1902 circa visse
a San Pietroburgo ove fu maître de ballet en second, primo
ballerino al teatro Marinsky ed insegnante alla Scuola Imperiale,
visse perciò in stretto contatto con Petipa e Ciaikowsky.
Dal 1902 al 1905 fu direttore della scuola di ballo del teatro Viliki
di Varsavia, dal 1905 al 1907tornò in Italia ( diede lezioni
a Torino, Roma…), poi di nuovo in Russia ove aprì una
scuola privata condotta dalla moglie e dal figlio Grazioso, mentre
lui si dedicava esclusivamente alla sua allieva prediletta: Anna
Pavlova ( 1907-1910). Dal 1910 al 1919, fece parte della compagnia dei
Balletti Russi di Diaghilev, come Maestro di danza e mimo. Aprì
poi una scuola a Londra, dal 1919 al 1923, frequentata dai più
grandi ballerini del momento. Nel 1922, a Londra, Cyril W.Beaumont
con l’aiuto di Stanislav Idzikowsky e la supervisione dello
stesso Enrico, pubblicò il Metodo Cecchetti e sentì
l’esigenza di fondare la Cecchetty Society per diffondere
i principi del Maestro, nel 1924 essa venne affiliata alla Imperial
Society of Theachers of Dancing.Enrico rientrò in Italia nel 1924 e si stabilì
a Torino, nel 1925 fu chiamato da Arturo Toscanini a dirigere la
scuola del Teatro alla Scala per ripristinarne le sorti. Colto da
malore mentre faceva lezione, morì il giorno dopo. il 13
novembre 1928. 

Fra i successi di Cecchetti come ballerino virtuoso:
Amor, Coppelia, Excelsior, La Bella Addormentata nel Bosco….

Cecchetti International Classical Ballet Competition 2017

CARLA FRACCI – Madrina dell’evento
DAME MONICA MASON- Presidente onorario di giuria

GIURATI – Bella Ratchinskaya – Fabienne Cerruti – Larissa Savveliev – Nicola Katrak – Michele Merola – Oliver Matz – Raymond Lukens – Samira Saidi – Steffi Scherzer
SPECIAL GUEST FACULTY – Diane Van Schoor – Franco De Vita – Enrico Morelli – Paolo Lauri
DOCENTI SUMMER SCHOOL- Bella Ratchinskaya – Cinzia Maestri – Diane Van Schoor – Fabienne Cerruti – Giovanni Napoli -Lucia Pravisani – Michele Di Molfetta – Nicola Katrak – Oliver Matz – Paolo Lauri – Pino Carbone – raymond Lukens – Samira Saidi -Simone Lolli – Steffi Scherzer – Susan Brooker

Le associazioni Cecchetti International (CICB) e Danzare Cecchetti-Ancec Italia hanno ospitato la quinta Competizione Internazionale che si è tenuta nel mese di Agosto 2017 nella città di Firenze. Fin dal 2005, la Competizione è stata ospitata in paesi di eccellenza come Australia, Canada, Inghilterra e Stati Uniti.
Il Concorso ha luogo ogni 3 anni, le ultime edizioni si sono svolte nel 2014 a Richmond, Virginia USA e nel 2011 a Manchester, Inghilterra.
L’evento ha portato 60 competitori, 140 fra docenti e studenti, genitori parenti ed amici provenienti da tutto il mondo, ed ha suscita una grande partecipazione anche da parte di appassionati del settore e conoscitori del metodo in tutta Italia, nonché della stampa che è si occupata del ramo spettacolo.
La manifestazione è senza dubbio stata  una vetrina unica nel suo genere.
Fin da quando la città di Firenze è stata proposta come possibile candidata ad ospitare questo evento, l’entusiasmo della comunità Cecchettiana è salito notevolmente, l’ incremento delle partecipazioni è stato nettamente superiore a quello delle scorse edizioni.
Danzare Cecchetti si è presa cura dell’organizzazione dell’evento.
Lo scopo di CECCHETTI INTERNATIONAL, unitamente a Danzare Cecchetti è quello di salvaguardare, promuovere e diffondere il Metodo Cecchetti, tenere viva l’essenza del Metodo nella sua tradizione storica, elevare il profilo del metodo a livello mondiale, incoraggiare la professione e l’arte della danza , migliorare la posizione della danza nel contesto delle arti e dell’educazione in genere.